I turbinati: cosa sono e che funzioni hanno

31 Maggio 2016

Le fosse nasali sono separate da una struttura che tutti conosciamo come setto nasale, costituita da ossa e cartilagine. 

Ai lati delle fosse nasali troviamo tre sporgenze ossee rivestiti da mucosa che si chiamano turbinati. I turbinati hanno funzione di filtro dell’aria che passa dal naso: di riscaldarla, di umidificarla, di purificarla.

In questo video il Dottor Ernesti presenta l'intervento di Turbinoplastica.

 

I problemi legati ai turbinati

Quando invece queste strutture diventano voluminose a causa di infiammazioni, di allergie, o altro, ostacolano invece il passaggio della stessa aria.
A questo punto è necessario rimuovere questa eccedenza della mucosa che limita la funzione di filtro dei turbinati. Non deve essere però alterata la funzionalità del naso con l’asportazione totale dei turbinati in quanto si creerebbe la sindrome del naso vuoto, che può causare tanti problemi.

Intervento ai turbinati

L'intervento si effettua con endoscopia, con un endoscopio rigido di 17 cm che viene posizionato a livello delle fosse nasali previa anestesia locale. Con l’ausilio delle radiofrequenze (che sviluppa meno calore del laser) si effettua una progressiva riduzione della mucosa in eccesso dei turbinati sempre in visione endoscopica, al fine di ridurre anche la coda del turbinato.
L’intervento non richiede tamponamento, si effettua in anestesia locale con sedazione, non si richiede ricovero ma per qualche giorno si utilizzeranno delle gocce per rimuovere croste.
Stabilizzazione dell’intervento dopo 15, 20 giorni.

Categoria: