Che cos’è la Rinoplastica

31 Maggio 2016

La rinoplastica è un intervento che mira a armonizzare il naso sul resto del volto, può essere associato ad un intervento funzionale per respirare meglio col naso, effettuabile sia a livello del setto che dei turbinati.

L’intervento di Rinoplastica: valutazione e come funziona

Prima dell’intervento di rinoplastica è consigliabile fare un’attenta valutazione del paziente con delle fotografie in varie proiezioni e poi un bilancio con un progetto su uno schema personalizzato dall’operatore.
Si può effettuare con varie tecniche, con una tecnica chiusa, quindi dall’interno del naso senza incisioni esterne o con tecnica aperta, quindi con una piccola incisione sulla colonnella, la striscia di pelle che separa le due narici.
L’intervento si effettua o in anestesia locale ma con sedazione, quindi in presenza di anestesista o con l’anestesia generale.
Mediamente ha durata di un’ora, un’ora e mezza con decorso post-operatorio ed un giorno di degenza. 

 

Il Post-Operatorio: dolore e tempistiche

Dopo 48 -72 ore va rimosso il tampone che si inserisce non sempre nelle fosse nasali.
La rimozione del tampone non è dolorosa, è un evento che spesso terrorizza il paziente ma se effettuato con materiali idonei non dà dolore o altre problematiche.
Dopo 10 giorni se il naso è molto deviato si toglie la copertura in gesso che si applica sul naso, poi dopo altri 7-8 giorni di cerottazione, viene tolta anche questa e si chiede al paziente di avere massima attenzione a microtraumi, a non portare gli occhiali per circa due mesi e a non esporre il naso a fonti di calore che potrebbero farlo gonfiare.
La stabilizzazione dell’intervento si ottiene dopo 6-12 mesi.

Categoria: